natural carnia - monte zoncolan - arta terme
Prenota Proposte Mappa
Torna all'elenco

Segheria Veneziana

Paluzza
Categoria: Arte e Cultura
Sottocategoria: Musei

Il corso dell’Alto Bût è stato sfruttato sin da tempi remoti per far muovere i numerosi opifici idraulici posti lungo le sue sponde e per il trasporto di grandi quantità di legname. Documenti di tali attività risalgono al 1200.

Nel XVIII secolo, quando i boschi carnici divennero una risorsa fondamentale per la costruzione dell’arsenale della Serenissima Repubblica di Venezia, il numero delle segherie crebbe notevolmente. Il primo documento inerente la segheria “Siê da Fuce” risale al 14 maggio 1651. La segheria, ormai non più in attività, è stata recentemente restaurata.

Per alimentare la ruota motrice che faceva muovere gli ingranaggi della sega vennero costruiti dei canali artificiali: le rogge. In questo caso la roggia partiva dalla stretta di Enfretors sotto la torre Moscarda e convogliava le acque del Bût discendendo fra l’antico Borgo dei fabbri, finendo poi nel torrente Pontaiba all’altezza di Paluzza.

Per info e orari

http://www.carniamusei.org/museo.html?entityID=3166  

est IMG_3721[1]
In alternativa...
Museo Grande Guerra Centro Visite Laghetti Bottega d’arte ceramica di Lazzara Ester Torre Moscarda Duomo di Santa Maria - Paluzza